Viaggio in Thailandia: visitare i mercati a Bangkok

Partiamo per un viaggio in Thailandia con l’idea di puntare immediatamente le spiagge da sogno del sud, ma arriviamo necessariamente su Bangkok e ci ritroviamo nel circuito turistico della patria dello shopping.

Caratteristico mercato galleggiante

Generalmente, se seguissimo il flusso turistico, ci ritroveremmo sicuramente al Weekend Market, oppure al JJ Market o ancora al Chatuchak (riconosciuto come il più grande mercato aperto dell’Asia).

Se cercate però qualcosa di più a contatto con le abitudini del posto, e meno affollati di masse di turisti, possiamo suggerirvi 4 mercati cui indirizzarvi per soddisfare la vostra voglia di shopping thailandese.

Victory Monument (Anusawari Chai Samoraphum)

Segnate il nome in thailandese perchè le persone del posto, tassisti inclusi, la riconoscono solo con questo nome e non con la traduzione inglese.
Vicino ad una grande rotatoria sormontata da questo grande monumento, dalle prime ore dell’alba fino a sera, potrete visitare un mercatino con prezzi decisamente vantaggiosi (non i soliti prezzi riservati ai turisti). Stupende poi le numerose bancarelle con cibi tipici thailandesi.
Se volete evitare i Taxi potete tranquillamente raggiungere il mercatino con lo Skytrain la fermata è proprio al Victory Monument.

Klong Toey

Da molti considerato il più importante tra i mercati “veri” di Bangkok.
Al Klong Toey per 24 ore stazionano i commercianti che vendono la materia prima per molti dei ristoranti della città.
Raggiungibile anche in metro si trova su Rama IV. Vi consigliamo vivamente di evitare le ore più calde del giorno.

On Nut

Mercato rionale molto vivace e attaccato alla omonima fermata della metropolitana.
Comodità di questo mercato, oltre alla caratteristica di prezzi molto convenienti, è che grandi tendoni lo coprono per intero. Si tratta di una caratteristica che può essere piuttosto comoda nei periodi delle piogge, quando scrosci d’acqua improvvisi possono colpire fastidiosamente tra le bancarelle.
Potrete trovare soprattutto abbigliamento femminile e accessori. Carina da visitare anche la Casa degli Spiriti che si trova al margine del mercato.

Lalai Sap

La traduzione del suo nome, “dissolvi denaro”, rende l’idea di quanto sia impossibile resistere alla tentazione di comprare all’interno di questo mercato.
In zona molto centrale è frequentato prevalentemente da impiegati in pausa pranzo.
Vicoli e scantinati diventano all’improvviso ristoranti e negozi con prezzi convenienti. Gli stessi vicoli alla chiusura dei negozi sono zone decisamente da evitare.
Qui i turisti capitano solo per errore, ma per chi è alla ricerca della Bangkok vera questo è il posto giusto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *