You are here
Home > Uncategorized > Alla scoperta di Manhattan – consiglli per non perdere il meglio

Alla scoperta di Manhattan – consiglli per non perdere il meglio

Schermata 2015-10-29 alle 20.43.18

Immensa e modaiola, estesa in lungo e in largo e affollatissima di quattro ruote come anche di piedi: questa è New York, una città tutt’altro che rilassante eppure affascinante per molti e per molti altri ancora paradiso per una vacanza con amici, in coppia o in famiglia. Partire per New York significa di certo organizzare una vacanza ben più impegnativa di un weekend in Europa.

Bisogna impegnarsi ben più giorni e poi studiare un pò l’itinerario perché in una città così vasta si rischia di perdere un bel pò di cose se non ci si è organizzati. Se avete pochi giorni potete dividere la visita di Manhattan in 3 parti: una che spulcia Midtown, un’altra per la Downtown, e una terza parte da dedicare ad alcuni quartieri in particolare che meritano di essere visitati come Chelsea, Greenwich Village e Soho. Partiamo dalla Midtown, la new york che tutti conoscono fatta di strade famose e traffico, forse è il lato più scontato da visitare, ma non se ne può prescindere e allora fatelo per primo e avrete poi tempo per il resto. Partite dalla quinta strada e arrivate a Time Square, incontrerete tanti nomi di strade famose e, in quest’area incapperai anche nel MoMa (11 W 53rd St, New York –  Tel +1 212-708-9400 – http://www.moma.org/), uno dei musei di New York proprio da non perdere. Altro punto da non perdere è probabilmente il Top of the Rock, per me il punto panoramico più interessante della città.

Per qualcuno potrebbe essere interessante visitare anche la New York Public Library. Si tratta di una delle biblioteche più importanti del mondo dove l’ingresso è gratuito e dove potrete passare anche un pò di tempo interessante con i bambini presso il Children’s Center. Sempre nell’area di Midtown trovate la Grand Central (89 E 42nd St, New York – Telefono +1 212-340-2583 – http://www.grandcentralterminal.com/) la stazione ferroviaria più affollata di New York con ben 67 binari che vedono passare ogni giorno almeno 500.000 persone.

Di fianco alla Grand Central si trova il Chrysler Building ( 405 Lexington Ave, New York – Telefono +1 212-682-3070 ) tanto amato dai newyorkesi ma impossibile da visitare. In quest’area di New York si trova anche il polmone verde di Manhattan, il Central Park (http://www.centralparknyc.org/), e qui una passeggiata ci sta tutta, non potete di certo rinunciare. Passerai lungo la rinomata quinta stradae ti imbatterai anche nel Rockefeller Center alla cui base, in inverno, viene ospitata l’enorme pista di pattinaggio.

Concludete il giro della Midtown in una delle piazze più fotografate di New york: Time Square. E’ la piazza che riconoscerete senza leggere il nome con il suo traffico ed i suoi neon scintillanti notte e giorno. L’area di Downtown è invece spesso lasciata in secondo piano, ma stupenda da visitare a piedi. Da vedere sicuramente il Seaport Historic District con il Pier 17, uno stupendo molo a tre piani con negozi e locali e soprattutto una vista eccezionale sul ponte di Brooklyn, poi potrete passare ai grattacieli di Wall Street e all’area del nuovo WTC.

Nel giro di questa parte puoi aggiungere anche una crociera nella baia anche se sicuramente ci vorrà un pò di tempo per imbarcarsi soprattutto se hai intenzione di optare per lo Staten Island Ferry che ti permetterà un giro gratuito nella baia. Un consiglio è di non perdervi neanche The Esplanade la più bella area pedonale di Manhattan. Sempre nella parte bassa di Manhattan trovi il nuovo World Trade Center dove un tempo sorgevano le Due Torri, ancora troverete il cantiere aperto, ma per la maggior parte l’area è stata ricostruita. In queto lato di New York trovate anche Tribeca, quello che è considerato da molti il miglior quartiere dove vivere a New York, tutto è a favore della vita a Tribeca…esclusi i prezzi stellari degli appartamenti.

Per ultimo non ti resta che dedicarti ad un lato di New York meno verticale e molto affascinate: quello di quartieri con Flatiron District, Soho, Chelsea e Village. Qui l’ambiente cambia: i palazzi sono bassi, i viali sono spesso alberati e ci sono tantissimi bei negozi e ristoranti. Ma non solo…in quest’area incontri anche la statua della libertà, l’Empire State Bilduing e la HighLine, la stupenda passeggiata sopraelevata che si estende tra Chelsea ed il Meatpacking District
.

Lascia un commento

Top