You are here
Home > Idee di Viaggio > Vacanze in Sicilia: Palermo il museo a cielo aperto.

Vacanze in Sicilia: Palermo il museo a cielo aperto.

Vacanze in Sicilia a Palermo

Palermo è una città dai mille volti che racchiude tra i suoi confini il patrimonio della storia di tutti i popoli che l’hanno abitata e che sono passati per il suo territorio.

Palermo fu conquista dei Fenici nel VIII sec. a.C. , di qui passarono poi i Romani, ma anche i Bizantini. Non dimentichiamo poi l’influenza degli Arabi che qui portarono un nuovo modello di sistema urbanistico ed i mercati, oltre ad influenzare anche una cultura come quella culinaria.

Forti poi sono le testimonianze del passaggio dei Normanni e successivamente degli Spagnoli che si possono ammirare in chiese e palazzi che oggi arrivano a far sembrare Palermo un vero e proprio stupendo museo a cielo aperto.

Vacanze in Sicilia a Palermo

La sua posizione in un golfo naturale addossato al Monte Pellegrino la rese terra ambita di popoli di navigatori e conquistatori e questo passaggio continuo di popoli ha portato alla formazione di uno dei centri storici più estesi d’Europa se non il più esteso.

Il cuore della città sembra trovarsi ancora oggi nei 4 canti, un incrocio che divide la città in 4 parti. Nei pressi dell’incrocio si trovano Piazza Pretoria e Piazza Bellini, stupendi esempi di architettura e arte di Palermo con la Fontana Pretoria, da tutti i palermitani conosciuta come la fontana della vergogna”, e la chiesa della Martorana.

Vacanze in Sicilia a Palermo

Stupendi anche numerosi altri edifici come la chiesa di Santa Caterina, la chiesa di San Cataldo, la chiesa di San Giuseppe dei Teatini, la Cappella dei Falegnami e la Casa Professa.

Per prendervi una pausa dall’arte che riempie ogni angolo e viottolo del centro storico di Palermo potete approfittare di uno spaccato di vita comune tra i mercati rionali. Veri luoghi rimasti come in una bolla fuori dal tempo. I mercati più ampi e conosciuti sono quelli di Ballarò e Vucciria (video), il primo presso la stazione, il secondo verso la chiesa della Martorana.

Altri due mercati che potete visitare sono quelli del Capo vicino al teatro Massimo, e quello di Borgo Vecchio che trovate al porto aperto anche di notte.

Vacanze in Sicilia a Palermo

Tra un giro e l’altro, tra cultura e vita vera, non potete non approfittare di uno stop per assaporare anche i gusti della cucina palermitana. La gastronomia di questa città è molto varia e di un gusto unico e i piatti tipici dal primo al dolce sono numerosissimi e imperdibili.

Tra gli elementi principali di questa cucina sicuramente troverete lo zafferano, i fichi d’india i pistacchi e alcuni aromi per le granite.
Potrete abbuffarvi con cannoli e cassate ma vale la pena lasciare un po’ di spazio nello stomaco per quella che può essere considerata “cucina di strada” con alcuni esempi assolutamente illustri come le arancine, le crocchè (anche chiamate cazzilli), le ottime panelle (frittelle con farina di ceci), lo sfincione, o l’ultra tradizionale “u pane ca’ meusa” (un panino farcito dimilza, trachea e polmone fritti con lo strutto).

Nella vostra prossima vacanza in Sicilia quindi non dimenticate Palermo, una città dal sapore unico, in ogni senso. Per avere maggiori info sul territorio di Palermo potete visitare il sito dell’ufficio del turismo della provincia di Palermo (http://www.provincia.palermo.it/turismo) e al sito web ufficiale del comune (http://www.comune.palermo.it/)

 

Lascia un commento

Top